martedì 12 febbraio 2008

Però è un bel momento

Sembra incredibile, ma nonostante il post che ho scritto ieri è un buon momento. Perché siamo alla caduta delle prime tegole, qualche trave magari, e tutti stan guardando in su chiedendosi cosa fare. Perché le tegole non ti ammazzano - come quando viene giù tutto il tetto - ma fan male e fan male a tutti, furbi e meno furbi. E le tegole in testa, secondo me, predispongono al cambiamento.

Siamo in un’epoca bellissima, l’evoluzione tecnologica ci mette finalmente a disposizione tutto quello che serve per vivere sani, felici e in armonia con l’ambiente e con gli altri uomini.

Non c’è mai stato un momento come questo nella storia dell’uomo. Ci sono prospettive fantastiche, basta rendersene conto, rimboccarsi le maniche e fare un semplice elenco di priorità: tutto cambierà di conseguenza, quasi come per magia.

Credo che ora basti una spinta per scatenare una formidabile tempesta di circuiti virtuosi e spalancare le porte di un nuovo rinascimento. Leggo i segni di una voglia di rivoluzione che monta, ma non sa esprimersi in modo compiuto. Si accalca al V-day di Grillo, affolla i blog della controinformazioni, parlotta nei mercati rionali e nei corridoi degli uffici. Il disagio è soffocante al punto giusto.

Ora basta solo dare una spinta.

2 commenti:

LaScazzata ha detto...

questo blog è veramente una figata pazzesca!!!!

sembraincredibile ha detto...

Lo prendo come un complimento?