giovedì 21 febbraio 2008

Passiamo all'azione

Sembra incredibile, ma da questo momento passo dalla teoria alla pratica. Continuerò a raccogliere qui tutte le idee utili alla “rivoluzione”, ma nel contempo comincerò a metterle in pratica nella realtà per provare che funzionano.

Ovviamente non è detto che ci riesca, ma dove posso fallire io potrebbero riuscire altri, quindi riporterò qui le tracce dei progetti e di come metterli in pratica e segnalerò le problematiche e gli errori che si verificano.

QUESTO È IL PIANO
Vorrei creare un laboratorio open source di politica innovativa che sviluppi progetti fondati sulla logica del circuito virtuoso. Spero di poterlo realizzare nel comune in cui abito (ma con finalità e obiettivi non necessariamente locali), se non sarà possibile cercherò un altro contesto.
Il laboratorio funzionerà come incubatore di idee e come hub di risorse provenienti da qualsiasi sorgente.

QUESTE LE REGOLE
Contano i problemi e le idee per risolverli
.
Non contano gli schieramenti o la provenienza delle idee
.
Quello che si progetta, si mette in pratica e si testa sul campo.
Il laboratorio è aperto a tutti, non ha confini politici o ideologici.
La trasparenza è totale.
Idee e risultati vengono resi pubblici con licenza Creative Commons.

Ogni progetto dovrà essere sviluppato secondo criteri di sostenibilità (impatto ambientale e sociale), meritocrazia (per scegliere chi lo dirige, chi lo attua, fornitori, consulenti ecc.) ed etica (trasparenza, legalità, utilità pubblica, ecc.).

QUESTI GLI STRUMENTI
Tecniche del pensiero laterale.
Partecipazione, comunicazione diffusa e crowdsourcing.
Ricerca e scouting.
Dinamiche open source.
Sperimentazione dell'intelligenza collettiva.
Costante valutazione dell’efficacia e dei risultati raggiunti.
Glocal vision.
Sfruttamento delle dinamiche di mercato.

Individuazione, sviluppo e sostegno dei circuiti virtuosi.

Un po’ per volta vi spiegherò tutto e parallelamente vi darò notizia dei progressi (o delle frustrazioni) che ne derivano. Tutti i contributi costruttivi sono ovviamente graditi.

4 commenti:

Gabriele ha detto...

Ti leggo solo da un paio di giorni...ma la cosa sembra interessante.

Ti approfondiro'

sembraincredibile ha detto...

Sì sì sì, approfondiscimi, se hai tempo rileggi tutto dal primo post in avanti, potrebbe aiutare grandemente la tua immersione...

Anonimo ha detto...

Sono un funzionario pubblico, i politici con cui ho a che fare mi mettono la depressione intellettuale.
ma questa "roba" mi interessa. Ti seguo da vicino!

sembraincredibile ha detto...

caro funzionario pubblico, spero che davvero questa roba possa tornarti di qualche aiuto.